Natale 2017: quale videogioco regalare a un bambino?

quale videogioco regalare a un bambino a natale

È incredibile come, quando si tratta di Natale, il calendario di ogni bambino subisca una decisa accelerazione. Finita l’estate, infatti, non c’è nemmeno il tempo di metabolizzare il rientro a scuola di metà settembre che ecco arrivare l’autunno, con le feste di fine anno che si profilano all’orizzonte e si preparano a corrergli incontro.

Questa situazione accompagna i bambini durante i giorni di studio, portando l’idea di una meritata ricompensa alle loro fatiche sui libri. Ma i giorni di vacanza da scuola sarebbero una ricompensa piuttosto deludente, se il Natale non fosse accompagnato dalla certezza di ricevere i regali tanto desiderati.

Al giorno d’oggi quasi tutti i bambini amano giocare ai videogiochi, perciò un nuovo videogame rappresenta probabilmente una delle scelte più “a colpo sicuro” per i regali di Natale. Vediamo allora come orientarsi nella scelta dei titoli più adatti ai bambini.

Innanzitutto, sia che cerchiate su un ecommerce (ad esempio Amazon), in un grande store di elettronica (ad esempio Mediaworld), o in un negozio specializzato (ad esempio GameStop), vi consigliamo di porre sempre attenzione alla classificazione PEGI (la trovate visibile sulla confezione del gioco), che serve proprio a specificare l’età minima (dai 3 ai 18 anni) a partire dalla quale è consigliato il videogame. In questo modo restringerete il cerchio ai soli videogiochi veramente adatti ai bambini.

Naturalmente, se non siete il papà o la mamma del bambino o della bambina, prima di acquistare il videogioco assicuratevi anche di sapere quale console possiede. Wii U, Xbox, Playstation e altre console – tascabili o meno – hanno giochi diversi.

Se dopo aver superato questi piccoli step vi trovate davanti una lista di videogiochi per voi sconosciuti e vi sentite disorientati, non vi resta che rivolgervi al commesso (se siete in un negozio fisico), o guardare le recensioni di chi l’ha già provato se invece siete sulle pagine di uno store online.

Non dimenticate che internet è un ottimo strumento anche per chiedere consigli sui forum e sui social network, e potete usarlo pure per cercare su Youtube i filmati del gioco che siete intenzionati a comprare. Se sarete fortunati, oltre al trailer troverete i video di qualcuno che l’ha già giocato, che vi mostreranno meglio la grafica e il gameplay.

Se siete stati o siete dei gamer anche voi, allora sarete avvantaggiati nella scelta, ma occhio a non prendere un gioco che piaccia più a voi che al bambino.

Quantomeno – e questo consiglio vale sia per i più esperti che per i profani del settore – prendete in considerazione gli altri giochi che possiede il bambino o la bambina. Se il bimbo ama gli sparatutto, non è detto che sarà contento di giocare anche a Fifa 2018 o ad altri giochi di calcio, mentre non è detto che una bambina debba per forza apprezzare i videogiochi di Barbie.

Non dimenticate infine che ogni videogioco che si rispetti possiede una versione demo che permette di giocare il titolo in modalità limitata (solo alcune missioni, solo alcune partite, etc). Prima di acquistare la vostra copia potreste provare le demo, magari anche in compagnia dei diretti interessati, che male c’è?

Natale 2017: quale videogioco regalare a un bambino? ultima modifica: 2017-10-07T09:10:36+00:00 da Gianluca Punzi

Leave a Reply