Come scegliere un test di ovulazione

cose-da-sapere-sul-test-di-ovulazione
Perché è importante calcolare il periodo di ovulazione?

I test di ovulazione permettono di determinare il periodo di massima fertilità della donna.

L’ovulazione è il momento durante il quale il follicolo maturato in una delle ovaie viene espulso ed entra nelle tube di Falloppio. La cellula uovo una volta giunta nelle tube è pronta per essere fertilizzata se trova spermatozoi pronti ad attenderla. In questo modo potrebbe avvenire il concepimento e cioè l’unione della cellula uovo con lo spermatozoo “prescelto” a formare lo zigote.

Io ho scelto i test di ovulazione One Step

Come molte delle lettrici che mi staranno leggendo in questo momento, prima di valutare quale test di ovulazione scegliere ho letto tante notizie online per farmi un’idea. Al termine di questa mia analisi sono arrivata alla mia decisione ed ho comprato i test di ovulazione One Step tramite Amazon.
Se anche tu, che ora stai leggendo il post, vuoi comprare i test di ovulazione clicca il link di seguito: One Step®.

Perché ho scelto i test di ovulazione One Step?

Rispetto altri test di ovulazione presenti sul mercato, come Clear Blue, sono molto più economici ed hanno lo stesso livello di affidabilità. Li ho ordinati tramite Amazon e devo dire che mi sono rimasta soddisfatta anche per i tempi in cui hanno realizzato la consegna.

I test di ovulazione canadesi sono disponibili sia su Amazon ed Ebay a prezzi accessibili con la seguente composizione:

Altra nota positiva nello scegliere One Step è l’offerta che propongono, ovvero test di ovulazione + test di gravidanza, in questo modo si potrà risparmiare anche sui test successivi all’ovulazione…si spera…

Dopo questa breve parentesi dedicata ai consigli per gli acquisti, torniamo all’ovulazione.

Gli ormoni dell’ovulazione

ormonali-ovulazione-ciclo-mestrualejpg

L’ovulazione è regolata dall’ipofisi, una ghiandola che si trova alla base del cranio, e nonostante sia di dimensioni piccolissime svolge un importante funzione. E’ da lì infatti che partono gli ormoni FSH (ormone follicolo stimolante) e LH (ormone luteinizzante) che agiscono a livello delle ovaie. Le ovaie a loro volta producono anch’esse ormoni, gli estrogeni e il progesterone, in risposta allo stimolo degli ormoni dell’ipofisi. Quando una donna è in procinto di ovulare, il suo corpo rilascia una grande quantità di ormone LH (ormone luteinizzante). L’LH è sempre presente nelle urine ma i livelli aumentano a metà del ciclo mestruale, provocando il rilascio di un ovulo dall’ovaio.

Le tappe dell’ovulazione

Ogni mese il corpo di una donna subisce numerosi cambiamenti. Dopo le mestruazione l’ipofisi aumenta la produzione di FSH (ormone follicolo stimolante) che va a stimolare i follicoli dell’ovaio. Le cellule dei follicoli iniziano a maturare e a produrre a loro volta estrogeni. Un aumento degli estrogeni nel sangue fa in modo che l’ipofisi riduca la produzione di FSH. Con la riduzione dell’FSH nel sangue si seleziona il follicolo dominante, quello che poi libererà la cellula uovo, che si ingrandirà ulteriormente e produrrà più estrogeni. Tutti gli altri follicoli che avevano iniziato la maturazione degenerano. L’alto livello degli estrogeni nel sangue viene captato dall’ipofisi la quale inizia a produrre l’ LH, l’ormone luteinizzante che viene rilevato dagli stick ovulazione.
L’ormone LH determina la rottura del follicolo e quindi la liberazione della cellula uovo pronta per essere fecondata. Questo è il momento dell’ovulazione. L’LH agisce ulteriormente sul follicolo scoppiato per trasformarlo in corpo luteo che produce a sua volta estrogeni e progesterone (il progesterone prodotto è responsabile del rialzo della temperatura basale che vien registrata il giorno dopo l’ovulazione) che preparano l’utero alla gravidanza.
La cellula uovo resta all’interno delle tube per 24/36 ore al massimo, se non viene fecondata degenera e arrivano le mestruazioni.

Test di ovulazione

I test di ovulazione monofase sono esami in vitrio che permettono di determinare la qualità e la quantità di LH nell’urina. Il test rileva l’aumento della concentrazione dell’ormone luteinizzante che precede l’ovulazione.

Quando iniziare a eseguire il test di ovulazione?

periodo-di-fertilita-oculazione

Innanzitutto bisogna calcolare la durata del proprio ciclo per stabilire in quale giorno iniziare a eseguire i test di ovulazione. La durata media del ciclo va dal primo giorno della mestruazione al giorno che precede l’inizio della mestruazione del mese seguente.

Come eseguire il test di ovulazione?

A differenza dei test di gravidanza i test per l’ovulazione non vanno fatti con la prima urina del mattino. E’ preferibile eseguire il test in tarda mattinata o in un orario compreso tra le 10 e le 20, ma senza bere le due ore precedenti. La pipì va raccolta in un contenitore pulito e asciutto e poi va lasciata una decina di minuti a temperatura ambiente prima di fare il test (pare che se è calda alteri i risultati).

Come leggere il test

test-di-ovulazione-positivo

Per determinare il risultato bisogna comparare le due linee. Se il colore della linea del test è quasi dello stesso colore o più scuro significa che il test è positivo, l’ovulazione avverrà nelle prossime 24/36 ore. Il risultato è negativo se la linea del test è più sbiadita della linea di controllo o non c’è, mentre il test risulta non valido se la linea di controllo non compare. I risultati compariranno dopo 5 minuti, non devono essere considerati attendibili i risultati letti dopo 30 minuti.

Come scegliere un test di ovulazione ultima modifica: 2016-10-02T18:26:08+00:00 da staff

Leave a Reply