Salerno esclusa dalla classifica dei sindaci più amati

Salerno esclusa dalla classifica dei sindaci più amati

L’istituto di ricerche e analisi di mercato Ipr Marketing stila per conto del Il Sole 24 Ore ogni sei mesi la classifica dei sindaci più amati del nostro paese.

La novità di questo mese è l’esclusione della città di Salerno da questa classifica. Per anni la città con il suo sindaco Vincenzo De Luca hanno occupato posti di rilievo all’interno della classifica mentre oggi non la ritroviamo più. Cosa è cambiato?

Dopo l’elezione a presidente della regione Vincenzo De Luca ha dovuto abbandonare l’incarico da sindaco di Salerno che è passato al suo vicesindaco Vincenzo Napoli che ha assunto la carica di sindaco facente funzioni. Un sindaco quindi nella forma ma non nella sostanza perché evidentemente non viene percepito come tale né dalla popolazione salernitana né dai suoi colleghi del Partito Democratico.

Michele Ragosta, parlamentare PD nonché vecchio compagno di Enzo Napoli ai tempi del sindaco Giordano e del ministro Conte, facendosi portavoce dei malumori all’interno del partito, ha ufficialmente chiesto al segretario provinciale del PD, Nicola Landolfi di predisporre, come si sta facendo in quasi tutti i comuni dove si andrà al voto in primavera, le primarie di partito per la scelta del candidato sindaco.

Una scelta questa che ha lasciato perplesse non poche persone, in particolare coloro che già vedevano in Vincenzo Napoli il naturale candidato del partito alla poltrona di sindaco di Salerno.

C’è da aspettarsi ora che la richiesta di Ragosta apra la strada ad altri membri del partito che, non riconoscendosi in De Luca, chiedano  anche a Salerno l’istituzione delle primarie per la scelta del candidato sindaco del PD e, in generale, del centro-sinistra.

 

Salerno esclusa dalla classifica dei sindaci più amati ultima modifica: 2016-01-18T18:09:07+00:00 da staff

Leave a Reply