6 steps per imparare una lingua straniera in meno di 3 mesi

Negli ultimi anni, anche grazie alla globalizzazione, sempre più persone (principalmente per motivi di studio o di lavoro), per un periodo più o meno breve, risiedono in un Paese estero, di cui non conoscono la lingua.

Purtroppo, non è raro conoscere persone che, dopo anni, non riescono a parlare fluentemente la lingua del Paese in cui vivono.

I motivi possono essere molteplici: difficoltà della lingua da apprendere rispetto alla lingua materna (pensate ad un occidentale che debba apprendere il Cinese), pigrizia mentale nonchè metodi di apprendimento inefficienti.

Tuttavia, degli studi linguistici hanno dimostrato che si può apprendere la maggior parte delle lingue in meno di 3 mesi. Come?

La legge di Pareto ci viene in aiuto ancora una volta.

Prendiamo l’esempio della lingua inglese. Uno studente Americano medio possiede un vocabolario di circa 25-30.000 parole. Studi linguistici hanno tuttavia dimostrato che, in Inglese e nella maggior parte delle lingue europee, le 2000 parole più utilizzate coprono il 75-80% dei testi scritti.

Queste 2000 parole riescono a sostituirsi a 30-50.000 vocaboli, in quanto utilizzandocon delle perifrasi si possono esprimere concetti molto complessi. Le restanti parole sono principalmente sinonimi o termini specifici utili per sintetizzare il discorso.

Possiamo utilizzare questa conoscenza a nostro vantaggio, sfruttando i 6 seguenti steps per creare un piano rapido per apprendere una lingua straniera:

1) Individua i motivi per cui ti serve imparare una nuova lingua

Quando impariamo una lingua, ci dobbiamo chiedere perché la vogliamo imparare: ci serve solo per sopravvivere, aiutandoci nella vita di tutti i giorni (fare la spesa, fare shopping, etc..) oppure dovrò utilizzare la lingua per presentare delle degli studi di ingegneria nucleare?

2) Impara l’alfabeto

È importante inizialmente imparare l’alfabeto della lingua scelta, per individuare suoni e lettere non familiari (ad esempio la lingua italiana contiene 21 lettere, la lingua inglese 26, la lingua polacca 32).

In questo modo potremo subito riconoscere le varie lettere che non conosciamo ed individuare quali suoni ci creeranno più problemi nella pronuncia.

3) Usa la memoria

Apprendere una lingua è principalmente questione di pratica, tuttavia è utile trovare una lista dei 100 vocaboli più utilizzati nello scritto e nel parlato, tradurli ed imparare questi termini a memoria.

Allo stesso modo, impariamo a memoria 10-20 frasi di uso comune.

In questo modo potremo subito riconoscere i termini più comuni nelle nostre letture e nell’ascolto di conversazioni e permetteremo alla nostra mente di creare analogie ed intuire gli argomenti del discorso.

4) Impara le basi di grammatica

Per lo stesso motivo del punto precedente, è importante riconoscere le principali regole grammaticali, in modo da poter riconoscere fin da subito soggetto, verbo e complementi nelle conversazioni e nei testi scritti.

Sono da preferire i libri di grammatica per bambini delle scuole elementari, in quanto essendo ricchi di immagini velocizzanno e semplificano l’apprendimento dei concetti base.

Traducendo una semplice frase come “Io mangio una mela”, si può subito creare una semplice classificazione delle lingue, in base all’ordine dei componenti basilari di una frase:

Soggetto – Verbo – complemento Oggetto (SOV): come in Italiano od in inglese;
Soggetto – complemento Oggetto – Verbo (SVO): come in Giapponese;
Misto: come in Tedesco.

Per un italiano risulterà più facile imparare lingue SOV, mentre l’apprendimento di lingue SVO richiederà più concentrazione e pazienza.

5) Allarga il tuo vocabolario

Una volta poste le basi, è importante immergersi nella lingua, utilizzando:

riviste/libri/giornali;
audio/video;
corsi di apprendimento online.

È importante che il materiale selezionato sia affine ai nostri interessi e/o ai nostri hobby.

Ad esempio, un ragazzo sportivo potrebbe leggere riviste legate al mondo del fitness, mentre una ragazza trendy potrebbe interessarsi alle riviste di moda.

6) Pratica, pratica, pratica!

Poste le basi, è importante non aver paura di fare errori e di confrontarsi con la gente.

Esci, vai a fare compere cercando di sforzarti di farti capire solo con i termini che conosci, vai nei bar della zona e prova ad interagire con la gente!

Inizialmente gli errori saranno frequenti, ma non c’è da preoccuparsi!

Utilizzando questi steps, scoprirai di parlare fluentemente una nuova lingua senza avere avuto il tempo di rendertene conto!

6 steps per imparare una lingua straniera in meno di 3 mesi ultima modifica: 2017-10-09T00:16:59+00:00 da Gianluca Punzi

Leave a Reply