Guida completa all’arredamento vintage per il bagno

Il bagno è uno degli ambienti più utilizzati della casa, ma spesso, per abitudine, diventa anche il meno particolare. Se non vuoi che il tuo bagno perda il proprio carattere, prova ad arredarlo in stile vintage!
L’arredamento vintage si basa sulla ripresa di motivi passati rielaborati attraverso un sentimento del tutto moderno. Finché vediamo questo stile solo come una rievocazione del passato, non c’è niente di nuovo. Invece, quando si vuole stravolgere un ambiente, trasformandolo secondo lo stile e il gusto personale, si ottengono i risultati migliori. Se stai prendendo in considerazione di trasformare il tuo bagno con l’arredamento vintage, devi tenere a mente alcune cose.

Il mobile per il bagno
Quando si vanno a scegliere i mobili per il bagno, esistono diversi tipi di lavandini, specchi, ecc. in diversi materiali, forme, dimensioni e colori. Se ti innamori di un lavandino in particolare, sicuramente, vorrai acquistare anche il mobile abbinato, oppure puoi decidere di inserire diversi stili.
Se sei un amante dell’arredamento vintage, sicuramente prediligerai i mobili in legno scuro (es. di ciliegio o di noce) da abbinare con un lavandino di un colore chiaro (es. panna, rosa antico, bianco, beige, ecc.). Questo tipo di mobili richiama con grande forza gli anni ‘50 in cui la casa era sempre arredata con mobili in legno scuro, pieni di cassetti e di spazi.
In bagno, serve un mobile che, oltre ad essere pratico, debba essere attraente e non banale. Quindi, consigliamo di andare sul classico. Ovviamente, a seconda delle dimensioni dell’ambiente, andrà calcolata anche l’ampiezza del mobile, oltre allo spazio che è possibile sfruttare.
La parte superiore del tuo bagno vintage va progettata in modo più minuzioso, poiché è quella che utilizzerete per preparare il vostro look. A seconda della combinazione scelta di lavabo e mobili, puoi decidere se aggiungere un tocco di novità oppure se lasciare l’arredamento così com’è. Ad esempio, una vecchia cassettiera in legno scuro potrebbe diventare il mobile del tuo bagno, con l’aggiunta di un piccolo sgabello sempre in legno, molto utile per sedersi, ma anche per appoggiare gli oggetti. Ricorda sempre di decorare il mobile con accessori decorativi e funzionali abbinati nella forma e nello stile: dei bicchieri, delle candele, dei fiori, ecc.
Lo specchio
Lo specchio gioca un ruolo fondamentale in un bagno vintage perché è il fulcro di tutto. La cosa migliore è cercare un oggetto che si abbini alla perfezione con il resto dell’arredamento vintage. Se abbiamo detto che uno dei materiali prediletti da questo stile è proprio il legno scuro, perché non inserire uno specchio in una cornice fatta di questo materiale? Non solo, puoi anche decidere di scegliere un legno più chiaro, lavorato o uno specchio senza cornice, purché non sia troppo moderno.
Le mattonelle
Molto importante è anche la scelta dei colori e della forma delle mattonelle dell’ambiente. Se avete un bagno già arredato, non vi conviene cambiare tutte le mattonelle, sarebbe un lavoro molto lungo. Piuttosto, invece, per creare un bagno vintage, cercate di abbinare il colore di queste ai mobili e agli accessori che volete inserire. Ad esempio, se il colore è bianco, prendete un mobile di legno chiaro, in modo da non sentire troppo il contrasto.
E tu, come arrederesti un bagno vintage?

Guida completa all’arredamento vintage per il bagno ultima modifica: 2017-09-28T00:11:28+00:00 da Gianluca Punzi

Leave a Reply