Come scegliere l’abito da sposa: 8 regole e 5 consigli

Come scegliere l’abito da sposa è una domanda che ogni donna si pone quando si avvicina il momento di iniziare a cercare il proprio abito nuziale.

In ogni futura sposa, la gioia di indossare finalmente l’abito che sognava fin da bambina è spesso accompagnata da dubbi, ansie e preoccupazioni di commettere errori nella scelta o, peggio, di non riuscire a trovare il vestito giusto.

E così, per essere sicure di non commettere errori, si va in cerca di consigli su come scegliere l’abito da sposa perfetto e delle regole da seguire, perché sebbene le emozioni siano sempre la componente fondamentale, esistono comunque alcune semplici regole da rispettare e parametri da considerare.

Allora, siete pronte, care sposine, a scoprire come scegliere l’abito da sposa?

Ecco per voi 10 aspetti importanti di cui tener conto per essere sicure di non commettere errori.

8 regole su come scegliere l’abito da sposa

La scelta dell’abito da sposa è un momento, su tutti quelli che compongono l’organizzazione del matrimonio, che definire magico è riduttivo, un’occasione esclusivamente vostra, che ricorderete con dolcezza per tutta la vita.

Nell’attimo in cui vi guarderete allo specchio con indosso il vostro vestito da sposa, sentirete di aver trovato quello giusto; in quel momento il viso si illuminerà, gli occhi brilleranno, sulle labbra comparirà un sorriso e una lacrima farà capolino tra le ciglia.

Ma, prima di arrivare a questo meraviglioso istante, occorre essere preparate su come scegliere l’abito da sposa e sugli aspetti da considerare, perché ricordate, care spose, non esiste l’abito da sposa perfetto, esiste l’abito da sposa perfetto per voi.

Iniziamo subito!

  1. Fisico. La prima domanda a cui rispondere è come scegliere l’abito da sposa in base al fisico.
    Esistono diverse fisicità con denominazioni specifiche: fisico a clessidra, fisico a mela, fisico a pera, fisico a rettangolo, fisico a triangolo invertito. Ad ognuno di questi corrispondono una o più tipologie di abiti da sposa: a sirena, da principessa, stile impero, sottoveste, redingote.

    Dunque, per un fisico a clessidra si consiglia l’abito da sposa a sirena, ma data la proporzione delle forme, qualunque modello potrà essere quello giusto, ad eccezione dell’abito da sposa stile impero che non valorizza la silhouette.

    fisico-a-clessidra-abito-da-sposa
    Per un fisico a mela, l’abito da sposa più adatto è quello stile impero, in alternativa potete scegliere un abito a trapezio. Non è da prendere in considerazione il modello a sirena e gli abiti da sposa sottoveste.

    Un fisico a pera richiede abiti da sposa da principessa e redingote, ma non il modello a sirena.

    La sposa con un fisico a rettangolo viene valorizzata da vestiti morbidi A-line e redingote strutturati che modellano la figura. Meglio evitare gli abiti troppo aderenti.

    Per un fisico a triangolo invertito sì all’abito da sposa corto, ma assolutamente no al vestito da sposa a sirena.

    E come scegliere l’abito da sposa in base all’altezza?
    L’abito da sposa perfetto per una donna bassa è sicuramente un modello A-line o a trapezio, con corpetto rigido e gonna morbida. Se preferite il modello a sirena, potete osare, purché l’apertura della gonna non sia troppo ampia, ma al contrario, morbida e scivolata. L’abito da sposa per una donna alta è sicuramente il modello a sirena o, in alternativa, il vestito da sposa da principessa.
  2. Età. Una sposa sotto i 40 anni può indossare qualunque tipologia di abito da sposa, mentre per una donna che li ha superati, si consigliano abiti da sposa sottoveste e jumpsuit.
  3. Colori. Come scegliere l’abito da sposa in base ai colori di capelli e incarnato principalmente.
    Dunque, una sposa dalla pelle olivastra può optare per abiti da sposa color oro, cipria, avorio e champagne; ad una sposa dalla pelle ambrata si addicono i colori pastello, una sposa dalla pelle chiara è, invece, valorizzata dal bianco e dall’avorio. Quanto ai capelli, se sono chiari, i toni pastello, le tonalità del bianco, avorio, champagne saranno sicuramente colori perfetti, se sono scuri, meglio optare per bianco, oro e avorio.
  4. Lunghezza. Come scegliere l’abito da sposa in base alla lunghezza? In realtà non è semplice rispondere a questa domanda, perché dipende molto dal gusto personale e dalla tipologia di cerimonia. In linea generale, un abito da sposa lungo con strascico è particolarmente adatto ai matrimoni formali ed eleganti, mentre l’abito da sposa corto è sicuramente più sbarazzino e stravagante, adatto a matrimoni meno formali. Un abito da sposa lungo, ma senza strascico, può essere la soluzione ideale per matrimoni boho chic e country chic.
    La scelta sta a voi, sposine, attenzione, però, sempre alle proporzioni della vostra silhouette.

  5. Stagione. Questo è un aspetto importante soprattutto per quanto riguarda i tessuti per gli abiti da sposa. Se vi sposate d’estate, i tessuti che sceglierete saranno freschi e leggeri: georgette, organza, tulle, chiffon; se invece vi sposate in inverno, il mikado, il tessuto duchesse, saranno una scelta più indicata. Il pizzo è, invece, un tessuto 4 stagioni.
  6. Tessuti. Esistono moltissime tipologie di tessuti per abiti da sposa e quando sceglierete quello che indosserete percorrendo la navata incontro al vostro futuro marito, questo aspetto vi sembrerà secondario, eppure è fondamentale. Non si sceglie l’abito da sposa senza considerare il tessuto. Sia per la stagione nella quale si celebrano le nozze, sia per la tipologia di modello che si desidera indossare, il tessuto rappresenta un elemento imprescindibile.
    Facciamo qualche esempio: un abito da sposa morbido, scivolato, non particolarmente strutturato, sarà realizzato con tessuti altrettanto impalpabili: chiffon, pura seta, tulle georgette, ma se desiderate ad esempio un abito da principessa ampio e rigido, allora necessariamente sarà in mikado e tulle. Se vi sposate in campagna, il pizzo abbinato al tulle fa molto country chic, ma se il vostro è un matrimonio serale elegante e sofisticato, allora chiffon, seta, raso, mikado e tessuti simili molto lucidi ed eleganti sono la scelta giusta.

 

Gli ultimi due aspetti non sono delle vere e proprie regole, piuttosto dei consigli su elementi da valutare. In particolare, ci riferiamo a:

  1. Tipologia di cerimonia. Ricordate che la scelta dell’abito da sposa deve tener conto anche della tipologia di cerimonia che avete organizzato. Se il matrimonio è in spiaggia è da preferire un abito sottoveste o dalla linea morbida e scivolata; se il vostro matrimonio sarà civile, dunque in comune, potete optare per un elegantissimo jumpsuit, un abito sottoveste, un abito corto a tubino o stile anni ‘50. Se vi sposate in chiesa, vi è concesso di osare con abiti ampi, a sirena e con lunghi strascichi.
  2. Personalità della sposa. È molto importante considerare il vostro carattere e la vostra personalità nella scelta dell’abito da sposa. Se siete donne stravaganti, eccentriche e decisamente anticonformiste, potete sicuramente osare con abiti nuziali corti, asimmetrici e originali, ma se siete o desiderate essere delle spose tradizionali, allora la scelta giusta non potrà che ricadere su un vestito da sposa classico da principessa, a sirena o scivolato. Ma questo, come abbiamo già detto, dipende solo da voi e dal vostro gusto.

 

E dopo queste prime regole su come scegliere l’abito da sposa, vediamo qualche consiglio su come affrontare il momento della scelta in modo sereno e rilassato, cercando di godere il più possibile delle emozioni che questo istante vi regalerà.

7 consigli per la scelta dell’abito da sposa

È noto che quando sia avvicina il momento di scegliere l’abito da sposa sorgono mille ansie e non è raro che si affronti questo momento nel modo sbagliato.

Ecco per voi 5 cose importanti di cui tener conto per affrontare questa circostanza in maniera serena.

 

  1. Prima di prendere un appuntamento in un atelier, fatevi un’idea delle collezioni di abiti da sposa del 2018 e scegliete lo stile che vi rispecchia di più, ma attenzione a non farvi condizionare dai pregiudizi, siate aperte o rischierete di escludere modelli, tessuti e colori che in realtà sarebbero perfetti per voi.

  2. Lasciatevi consigliare dalle consulenti che troverete nel vostro atelier di fiducia e prendete in considerazione le proposte delle persone più care che vi accompagneranno in questa scelta (preferibilmente poche), ma, alla fine, l’ultima parola spetta sempre a voi, care spose.
  3. Come abbiamo già detto, nella scelta dell’abito da sposa intervengono una serie di fattori: budget (stabilitelo prima e non provate abiti al di sopra del vostro limite di spesa), fisico, incarnato, periodo dell’anno in cui si terrà il matrimonio, lo stile vostro e del ricevimento.
    Il consiglio è di non trascurare nessuno di questi aspetti, ma senza lasciarvi stressare.
  4. Scegliete un giorno tutto per voi e recatevi agli appuntamenti completamente rilassate e predisposte a vivere uno dei momenti più belli della vostra vita.
  5. L’ultimo consiglio, ma forse il più importante è: godetevi questa meravigliosa esperienza e seguite il vostro istinto. Non scoraggiatevi se non riuscite ad innamorarvi velocemente di un abito, ma divertitevi a provare i diversi modelli, perché quando troverete quello giusto, il vostro istinto ve lo dirà e vi sentirete immediatamente delle bellissime spose!
Come scegliere l’abito da sposa: 8 regole e 5 consigli ultima modifica: 2018-03-10T00:36:52+00:00 da Gianluca Punzi

Leave a Reply

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.